‘SHOPPING’ DI INSTAGRAM: NATO PER FARE ACQUISTI.

21 marzo 2018

Se n’è parlato tanto, e da ieri anche in Italia è finalmente disponibile il nuovo “Shopping” di Instagram, con il quale le aziende possono inserire speciali tag nei propri post organici per consentire agli utenti di fare acquisti sui loro e-commerce.

__________________________________________________________

Instagram è un caterpillar, non si ferma mai e ‘spiana’ la concorrenza con features sempre innovative. Mancava lo Shopping? Ora c’è! In sostanza si tratta di un tag a forma di borsetta da applicare a immagini di prodotti sui post: cliccando sul tag si aprono delle informazioni su capi di abbigliamento, profumi, accessori e mille altri oggetti, che poi possono essere ulteriormente approfondite. Infine, si può accedere direttamente all’e-store del brand. L’obiettivo è fornire un’esperienza sempre più immersiva. Shopping, infatti, non è pensato solo come un mero strumento di vendita ma anche di racconto del prodotto, secondo la filosofia “inspiring” di Instagram. Sul proprio profilo, chi usa Shopping potrà raccogliere anche in una sorta di “vetrina” tutti i post taggati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma veniamo al nocciolo: come funziona?

Tutto molto semplice: l’azienda aggiunge un tag Shopping al proprio post, abbinando così al capo in questione, per esempio, una scheda prodotto a due livelli. Con un tap sulla foto compare il tag Shopping e si aprirà una prima vignetta con le informazioni di base, con un secondo click si accederà ad una scheda più approfondita con lo spazio per la descrizione dell’oggetto, il prezzo e soprattutto il link diretto al sito e-commerce di riferimento dove poter finalizzare l’acquisto.

Chi potrà usare Shopping su Instagram?

Potranno aggiungere i tag Shopping solo i profili business di Instagram, che ad oggi ammontano a ben 25milioni nel mondo.

Quali i vantaggi?

Instagram non supporta l’inserimento di link nei post, grazie a Shopping gli utenti potranno avere accesso diretto a informazioni e ulteriori foto di un determinato prodotto, con in più la possibilità di acquistarlo direttamente sul sito web del brand, senza perdersi tra mille ricerche online.

Ci sono limitazioni?

Eh sì, per ora non sono taggabili i servizi, anche se i guru di Instagram non escludono un’estensione in futuro. Cartellino rosso anche per gli influencer, che non potranno taggare con Shopping un prodotto indossato (a meno che non siano proprietari di una loro vetrina online).

Leave a Comment

*Please complete all fields correctly